20 maggio 2017, Milano. E’ una bella giornata di sole, quasi estiva.

E’ un maggio diverso da altri, un giorno molto atteso.

Una data che ormai da tempo ha smesso il ruolo di mera casella del calendario, per diventare un vero e proprio motto, pronunciato dalle labbra di molti italiani e  digitato sui canali di innumerevoli social media e testate giornalistiche.

Il 20 maggio 2017 a Milano e in Europa è diventato  #20maggiosenzamuri, con quell’hashtag che serve a radunare argomenti e persone, e che in questo caso è stato un promemoria per una giornata che, in un modo o nell’altro, tutti sapevano sarebbe stata storica.

#20maggiosenzamuri

Per cosa si è marciato, il 20 maggio a Milano? Per gli stessi motivi che hanno mobilitato in precedenza la città di Barcellona in Spagna: per diffondere la cultura dell’accoglienza e della condivisione. Per creare ponti, così robusti da abbattere i muri di confine che separano una terra da un’altra, un popolo dagli altri, che sono suoi fratelli perché nati dalla stessa Grande Madre: il pianeta Terra.

Ci sono in ballo leggi da contestare e da riformare, come la Legge Bossi Fini del 2002, accusata di ostacolare quei diritti civili migranti che consentirebbero la piena integrazione dei migranti in Italia, la Legge Minniti – Orlando, ritenuta anticostituzionale perché comprime i diritti individuali, e altre da mettere in atto, come la Legge di Cittadinanza, per il diritto alla cittadinanza da parte di chi, seppur avendo genitori stranieri, nasce e studia in Italia.

Nel corso dei miei viaggi ho avuto modo di conoscere esseri umani diversi per origini, religione, cultura, modo di vivere e visione del vivere; la maggior parte di questi incontri hanno avuto un comune denominatore: un flusso di sim-patia, nel senso etimologico del termine,  che indica la capacità di partecipare ai sentimenti dell’altro. Nei rari casi nei quali non ho trovato affinità né empatia nell’incontro, ho avuto sempre e comunque modo di imparare qualcosa, grazie all’esperienza di vita dell’altro, nella quale si sono specchiati gli aspetti della mia che sentivano necessità di farsi ascoltare.

Questo mi fa capire come sia importante, sempre, creare un ponte che faccia passare da me all’altro – che è parte di me come io lo sono di lui, al di là dell’apparente separazione – e viceversa, quei codici dell’anima che sono tanto importanti per una vita consapevole che porti ad una sempre maggiore crescita, invece che alla chiusura.

La manifestazione del 20 maggio a Milano ha eguagliato quella di Barcellona: festosa, colorata, musicale, è stata percepita come un grande organismo vivente dal respiro profondo, ed è stata soprattutto occasione per unire in una marcia comune associazioni diverse, numerose comunità etniche, e singoli individui, che operano per contribuire alla creazione di una società fondata sulla valorizzazione delle diversità.

Una società nella quale nessuno sia più considerato straniero.

 

*Ecco la galleria di colori e ponti umani del 20 maggio senza muri di Milano:

#20maggiosenzamuri

 

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

 

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri
#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

#20maggiosenzamuri

 

https://www.20maggiosenzamuri.it/

2 thoughts on “20 maggio senza muri e con un grande ponte”

  1. My dear Gaia,
    Each and every one of your articles bring some kind of special message. This one emphazising on the integrity and humanity over people. This 20Maggio 2017 senzamuri, is really awesome. Your photo coverage itself is quite enough to tell the story. It’s fantastic to see people of all migrated groups like cinesi of Italia, Srilankesi in Italia, etc., participated. The need of the hour is unity and integrity that could be
    achieved by way of understanding the simple but important fact that we all are children of one mother that is ……..THE PLANET EARTH. Keep rocking with many more articles.

    1. Dear Ramakrishnan, I’m always glad to read your nice comments…I really appreciate your words, that help me going on on this way. Yes, that’s it, and that’s simple: we’re all daughters and sons of Mother Earth, therefore we’re all brothers (humans, and animals, plants, and minerals too).
      I’ll write more and more about this theme, hoping I can contribute to improve awareness about.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *