Da tempo seguo, con molto interesse, il percorso teatrale della compagnia del Teatro de Los Sentidos, del quale mi affascina il lavoro sul linguaggio sensoriale e poetico e sul viaggio interiore che viene portato avanti da un ventennio con la guida del regista e antropologo Enrique Vargas.

El - Hilo - de - Ariadna

Ero entusiasta all’idea di potere finalmente immergermi nell’esperienza di una del progetto cult “El Hilo de Ariadna” nato trenta anni fa come parte di una trilogia che include anche “Oràculos” e “Dionisios y la memoria del vino. Solo la locura salva al mundo”. Ognuno dei tre spettacoli-esperienza porge una domanda esistenziale che è faro del viaggio interiore compiuto dal partecipante: Da dove veniamo? Dove andiamo? Cosa facciamo?.

El - Hilo - de - Ariadna
Fotografia di Josep Tobella

Cosa è stato, per me il percorso nel labirinto de El Hilo de Ariadna? un lungo Viaggio interiore, una esperienza mistica che è andata oltre ogni mia aspettativa.

El - Hilo - de - Ariadna

Ho percorso un labirinto di paesaggi intimi evocati dai miei passi, che si sono mossi quasi interamente nell’oscurità degli occhi accendendo in compenso molteplici luci interne; ho viaggiato con il sostegno delle guide-abitanti invisibili del labirinto, che prestano aiuto e morbido supporto ai viaggiatori mentre il fuoco caldo della memoria ancestrale covato nelle viscere più riposte dell’anima viene acceso e alimentato.

Il Viaggio inizia già dall’arrivo al Teatro del Polvorì, che si raggiunge con una lunga salita sulla collina del Montjuic, dalla quale si può ammirare il brillare delle stelle che la città accende ogni sera, e che paiono preparare all’ingresso nella grotta del teatro, dove regna un’atmosfera fuori dal tempo, surreale e magica come in un film di Alejandro Jodorowsky.

El - Hilo - de - AriadnaEl - Hilo - de - AriadnaEl - Hilo - de - Ariadna

Il viaggiatore-Teseo del Labirinto porta nel proprio bagaglio la pazienza e la capacità di attendere il momento maturo per la partenza, e porta la disponibilità ad affidarsi e fidarsi, innanzitutto della propria voce interiore, e del corpo che respira e palpita, trasmettendo comunicazioni all’anima come un grammofono emette una melodia.

É la poesia ad accogliere e preparare i primi passi, e ad avvolgere le visioni che vengono generate attraverso una simbologia onirica, ma soprattutto per il tramite del corpo fisico ed emozionale del viaggiatore, che ri-scopre sentieri di esplorazione multisensoriali e ultrasensoriali.

“Arriesgarse es perder un poco.
No arriesgarse es perderlo todo”

Così recita il motto del Viaggio-Terapia del Teatro de Los Sentidos.

El - Hilo - de - Ariadna

***

El Hilo de Ariadna

Teatro de Los Sentidos – regia di Enrique Vargas

dal 4 ottobre al 16 dicembre 2018 – ingressi dalle 18 alle 21,40 (durata del percorso: 1 ora)

Camì Polvorì 7, Barcelona

*

Qui è possibile acquistare i biglietti per “El Hilo de Ariadna”, e qui potete leggere il manifesto del progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *