Donchisci@tte, diretto da Davide Iodice, è uno spettacolo che, dietro l’apparenza leggera e naif, racchiude il dispiegamento di un mal-essere che spinge il suo protagonista (Alessandro Benvenuti), Don Chisciotte contemporaneo, ad attuare un piano di emergenza per prendersi carico dello stato di salute del mondo.

Stefano Fresi e Alessandro Benvenuti in una scena dello spettacolo

La sua attitudine eroica, un idealismo prossimo al parossismo, lo spingono a rinchiudersi in un rifugio blindato che protegga la purezza delle Idee contro il marciume di un sistema sociale che va sempre più verso il collasso.

Lo affianca un Sancho Panza (Stefano Fresi) che si lascia trascinare fino ad un certo punto: il suo razionalismo lo tiene ad una distanza di sicurezza e di raziocinio.

Fra incursioni nel mondo virtuale, fatto di contatti dalle forme ambigue e un’altalena di stati d’animo che esprimono un caos che parte dall’interior e dà poi forma al contesto esterno, lo spettacolo si snoda come una tragicommedia che è osservatorio su un mondo contemporaneo che al tempo stesso è il seguito, in forma mutata, di immutati dibattiti sulle eterne questioni del vivere e del sopravvivere.

*

Credits:

Produzione Arca Azzurra Produzioni
Liberamente ispirato a
 Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes
Di Nunzio Caponio
Adattamento e regia Davide Iodice
Con Alessandro BenvenutiStefano Fresi
Scene Tiziano Fario
Costumi Daniela Salernitano
Luci Andrea Garbini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *