Un mare di colori inonda gli occhi dei visitatori che arrivano a Cornaredo, vicino ad Arese (Mi). Un tappeto magico è ciò che, riuniti insieme, creano quei meravigliosi esseri viventi che sono i tulipani: un veicolo per gioire della bellezza, e volare di gioia. Questo è Tulipani Italiani.

Anche la storia di Edwin e Nitsuhe, che hanno dato vita a questo incanto, ha il sapore di una favola.

Edwin Koeman, floricoltore olandese, ha scelto l’Italia per la cura del bello che la contraddistingue, e qui ha trovato in tutti i sensi la terra per dare vita alla sua visione, che condivide in una intervista: essere felice e rendere felice le persone intorno a sé.

Edwin Koeman nel campo di tulipani di Arese

Che per Edwin e Nitsuhe significa offrire la possibilità di trascorrere alcuni istanti del proprio tempo respirando bellezza in un campo di tulipani, la prima oasi di questo genere in Lombardia.

La storia di questo progetto, e il successo di partecipazione che ha raccolto, è esempio di quanto la felicità sia qualcosa di semplice ed essenziale, e al tempo stesso il frutto di un miracolo che ci circonda ad ogni passo: quello della vita e dell’interconnessione di ogni essere vivente, come condizione essenziale per il ben-essere.

Tornando a casa si potrà portare con sé due tulipani (inclusi nel biglietto di ingresso), o, con una piccola integrazione, più esemplari del fiore che rappresenta l’Olanda nel mondo, e che ora, per alcuni mesi all’anno, abita anche in provincia di Milano.

*

Tulipani italiani è aperto in primavera, nel periodo della fioritura dei tulipani, indicativamente da marzo ad aprile inoltrato.

Qui le modalità per accedere.

2 thoughts on “Due tulipani per la felicità”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *