Il Marocco ha chiamato, e io ho risposto, ancora. Qualche tempo fa raccontavo un’esperienza molto particolare, come è stata la partecipazione ad un festival di cinema indipendente nel sud del Marocco, il Festival du Cinema et La Mer.

La terza edizione del festival aveva visto la mia partecipazione come giornalista e fotografa, ed ero stata coinvolta nella visita ad alcune scuole ed associazioni locali, per parlare a bambini e ragazzi di ciò che è per me la fotografia, e cosa significhi fare fotografia. L’esperienza era stata molto positiva, e avevo tutte le intenzioni di ripeterla, portando un programma didattico più approfondito, pensato appositamente per i ragazzi marocchini.

Ero stata invitata a partecipare alla IV edizione dell’anno scorso, ma non avevo potuto accettare. Così attendevo con ansia di conoscere le date del festival di quest’anno, al quale, a sorpresa, sono stata invitata come giurata.

 

Festival-du-Cinema-et-La-Mer
Festival du Cinema et La Mer: la locandina della V edizione del festival

I cortometraggi nel programma della V edizione del Festival du Cinema et La Mer, come sempre organizzata e gestita con passione e impegno da uno staff di persone giovani e competenti, sono stati proposti in due sezioni: fiction e documentari.

Il festival di Mirleft cresce, e quest’anno ha visto la collaborazione con alcuni importanti sponsor che ne hanno intuito le potenzialità.

Come sempre, le tre serate del festival si sono svolte sulla bella spiaggia di Sidi Mohamed Ben Abdu, in un’atmosfera resa magica dalla presenza forte del ventre marino, e hanno visto l’alternanza di momenti di spettacolo con gli omaggi ad alcune figure importanti della cultura e dello spettacolo in area marocchina e maghrebina, come intermezzo alle proiezioni dei cortometraggi di fiction. Le opere documentarie sono state presentate al Café Les Amicales, dove si sono svolte anche alcune importanti masterclass (quella del regista iraniano Mamad Haghighat sulla scrittura per il cinema, e del compositore Rhett Brewer sulle colonne sonore nel cinema).

Festival-du-Cinema-et-La-Mer
Il palco allestito per le proiezioni, sulla spiaggia di Mirleft

 

(Qui sopra: il festival è stato inaugurato da un ensemble di musica tradizionale amazigh)

Festival-du-Cinema-et-La-Mer
I presentatori della prima serata del festival
Festival-du-Cinema-et-La-Mer
Il direttore del festival, Yuba Ouberka
Festival-International-du-Cinema-et-la-Mer
Hassan Sadqi, governatore di Sidi Ifni

 

(Qui sopra: alcuni momenti di spettacolo, offerte da numerosi artisti marocchini nel corso delle serate di proiezione)

Festival-International-du-Cinema-et-La-Mer
L’attore egiziano Ahmed Badir
Festival-du-Cinema-et-La-Mer
Yuba Ouberka e i presentatori della serata

 

Festival-du-Cinema-et-La-Mer
Omaggio a Ibrahim Akroufe

Festival-du-Cinema-et-La-Mer

Festival-du-Cinema-et-La-Mer
Omaggio a El Mustapha Ouchekni
Festival-du-Cinema-et-La-Mer
Omaggio a Zahia Zahiri

Festival-du-Cinema-et-La-Mer

Festival-International-du-Cinema-et-La-Mer
Omaggio a Mbark El Attach
Omaggio ad Abdelaziz Zarban

Festival-du-Cinema-et-La_Mer

 

Festival-International-du-Cinema-et-La-Mer
Michele Cadei, regista italiano, presenta il film “The fisherman”, codiretto con Adel Oberto
Festival- International - du-Cinema-et-La_Mer
Paulo Delgado presenta il documentario suo e di Paulo Fajardo “Breaking Waves”
Festival- International - du-Cinema-et-La_Mer
Macu Machin presenta il suo documentario “The still sea”
Festival- International - du-Cinema-et-La_Mer
Anubis Alejandro Lopez Martinez presenta il suo documentario “Jornalero”
Festival-International-du-Cinema-et-La-Mer
Tributo a Mr. Moustafa Moucharak, onorabile presidente della quinta edizione del Festival International du Cinema et La Mer
Festival-International-du-Cinema-et-La-Mer
Tributo a Mr. Moustafa Moucharak, onorabile presidente della quinta edizione del Festival International du Cinema et La Mer
Festival-International-du-Cinema-et-La-Mer
Paulo Delgado riceve il premio per “Breaking waves”, di P. Delgado e Paulo Fajardo
Festival-International-du-Cinema-et-La-Mer
Macu Machin riceve il premio per il suo documentario “The still sea”

Festival-International-du-Cinema-et-La-Mer

Festival- International - du-Cinema-et-La_Mer
La serata conclusiva di premiazione, nel corso della quale ritiro, a nome di dieci registi italiani autori di “Like yesterday”, il premio per la sezione cortometraggi di fiction

*

Ma il Festival du Cinema et la Mer è come sempre molto di più: nel corso delle giornate si sono svolti workshops di filmmaking e fotografia, rivolti alle persone del posto e ai ragazzi delle scuole; la mia esperienza di condivisione della pratica della “fotografia consapevole” con i ragazzi adolescenti di una scuola tecnica di Mirleft è stata eccezionale, e la racconterò in un capitolo a parte. Immersi nei colori caldi dei paesaggi marocchini lo staff e i partecipanti al festival – registi, ospiti e giurati – hanno condiviso momenti di convivialità e di esplorazione di alcune località della provincia di Mirleft-Sidi Ifni.

Festival-du-Cinema-et-La_Mer
Il regista Mamad Haghighat e il regista e attore Abderrazzak Zitouny, nel corso di una masterclass

Festival-du-Cinema-et-La_MerFestival-du-Cinema-et-La_Mer

Festival- International - du-Cinema-et-La_Mer

Festival- International - du-Cinema-et-La_Mer
Sari Haragonics e Bernadette Mayer conducono un workshop di film documentario
Festival- International - du-Cinema-et-La_Mer
Sari Haragonics e Bernadette Mayer conducono un workshop di film documentario
Festival-International-du-Cinema-et-La-Mer
Il mio workshop per il Festival International du Cinema et la Mer: “La fotografia come strumento di esplorazione del mondo”
Festival-International-du-Cinema-et-La-Mer
I ragazzi della OFPPT Applicable Technology School di Mirleft
Festival-International-du-Cinema-et-La-Mer
Un momento della pratica fotografica condivisa durante il mio workshop – foto di Paulo Delgado
Foto di gruppo con gli studenti della OFPPT Applicable Technology School di Mirleft, per i quali ho condotto un workshop di fotografia consapevole, dal titolo “La fotografia come strumento di esplorazione del mondo” – grazie a Paulo Delgado per la foto!

Festival-International-du-Cinema-et-La-Mer

Festival-International-du-Cinema-et-La-MerFestival-International-du-Cinema-et-La-Mer

Festival-International-du-Cinema-et-La-Mer

*

Festival-International-du-Cinema-et-La-Mer

Festival-International-du-Cinema-et-La-Mer
Una foto collettiva durante l’escursione al Fort de Tidli, sull’altura che guarda Mirleft
Festival-International-du-Cinema-et-la-Mer
Foto di gruppo sulla spiaggia di Legzira

Festival-International-du-Cinema-et-La-Mer

Festival-International-du-Cinema-et-La-MerFestival-International-du-Cinema-et-La-Mer

*

In conclusione, la quinta edizione del Festival International du Cinema et La Mer è stato un successo per l’evoluzione che, a piccoli passi, dimostra di tenere costante. Sono certa che la prossima edizione sarà ancora più adulta e nutriente, di stimoli, incontri, progetti.

Grazie di cuore a tutti i miei compagni di viaggio, e arrivederci.

*

Geplaatst door Festival International cinéma et la Mer op Dinsdag 2 oktober 2018

 

One thought on “Festival International du Cinema et La Mer – quinta edizione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *