Movimento: le vocali conferiscono musicalità ad una parola, imprimendole un ritmo peculiare. La o della parola mOvimentO, o del verbo muOversi, ci rimanda all’immagine di un giocoso rotolare da un punto all’altro, verso un qualcosa, un altrOve, che promette la scoperta di un nutrimento che ci darà nuova linfa per ricaricare il motore. E stare, o ripartire. Ad ognuno, e ad ogni momento della vita, la scelta.

Viaggiare per raggiungere qualcosa di necessario, o per il semplice piacere del sentirsi cullati nel grembo di un ritmo che ci ricorda il liquido amniotico, nel quale ci siamo sentiti protetti, amati e riscaldati, in un modo che in seguito abbiamo più volte cercato di riprodurre, senza riuscirci fino in fondo.

Alcune immagini del mio movimento qui in Andalucia:

0 thoughts on “Mu0versi”

  1. Che bel nome che hai, Gaia Luce.
    Mi chiamo Silvia.
    Ero passata qui per caso,
    ora ci ripasso, non più per caso.
    La O è quella pancia di cui dici,
    che non smetto insensatamente
    di cercare di ritrovare.
    Buon viaggio sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *